book-storiadellascienzaedidattica

Storia della Scienza e didattica delle discipline scientifiche
Armando Editore – Roma – 2004

ISBN 88-8356-546-1
170pp. Ill. Brossura. € 13,00

www.armando.it


Da più parti si levano, in Italia ed in Europa, voci allarmate riguardo lo scarso interesse dimostrato dagli studenti nei confronti della matematica e delle discipline scientifiche. Le iscrizioni nelle discipline considerate “dure” sono crollate negli anni Novanta del 30-50 per cento. Questo stato di cose può condurre ad un collasso della crescita scientifica e tecnologica, oltre che, nell’immediato, ad una penuria di docenti di scienze per la formazione di base. Nella didattica scientifica, ad un’impostazione manualistica, in questo saggio si oppone un approccio storico. Si sostiene cioè che la Storia della scienza è in grado, mentre fornisce un adeguato contenuto cognitivo, di ottenere due risultati secondari: la riflessione sui modi di funzionare del pensiero scientifico e la definizione valoriale dei fini e dei metodi adoperati. In questo modo, la Storia della scienza mantiene quel che il suo nome promette, di essere, cioè, disciplina “ponte” fra le due culture: la scientifica e l’umanistica. A questo risultato il lettore è condotto attraverso l’esposizione delle vedute di scienziati che hanno creduto nel valore didattico della Storia della scienza e delle concezioni di epistemologi che di essa hanno propugnato il valore formativo. Una rassegna di idee di didattica scientifica in chiave storica, di esperienze concrete sia in ambito universitario che nella Scuola Superiore per l’Insegnamento Secondario, nonché un campione di sussidi presenti nella rete telematica, completano la proposta, nella convinzione che l’attuazione di questo tipo di didattica sarebbe in grado di “rimettere la scienza stessa nell’alveo di un umanesimo integrale, sia in termini cognitivi che valoriali, una scienza fatta etica dalla sua storia”.


RECENSIONI

- http://www.maecla.it/BibliografiaDidattica/pagine_biblio/dibattista.htm